• Via Giuseppe Ugolini 11, 20125 Milano
  • +39 02.49.750.340

Mercedes-Benz A 45 AMG

anno 2014
Our Price
€30 900

Mercedes-Benz A 45 AMG

Mercedes-Benz A 45 AMG

Dati principali

Marca Mercedes-Benz
Modello A 45 AMG

CARROZZERIA

Carrozzeria Berlina
Numero porte 5
Numero posti 5

MOTORE

Motore 4 cilindri in linea
Cilindrata 2000 cc
Alimentazione Benzina
Potenza max/regime 265 KW (360 CV)
Trazione 4 x 4
Cambio Automatico
Marce 7
Omologazione antinquin. Euro 5

Descrizione

  • ESTERNO: MONTAINGRAU METALLIZZATO
  • INTERNO: PELLE NAPPA MARRONE
  • IVA ESPOSTA
  • AUTO PERFETTA E CONFIGURAZIONE MOLTO PARTICOLARE
  • GARANZIA UFFICIALE FIRSTHAND FINO AL 2020
  • MANUTENZIONE COMPLETA MERCEDES MILANO
  • SCARICO SPORTIVO PERFORMANCE
  • PASTIGLIE FRENO NUOVE
  • GOMME AL 90%
  • BOLLO E SUPERBOLLO PAGATI FINO A GENNAIO 2019
  • SEDILI ELETTRICI E RISCALDABILI IN PELLE MARRONE
  • TELECAMERA POSTERIORE PARCHEGGIO
  • DISTRONIC PLUS TEMPOMAT
  • SENSORE PIOGGIA
  • ASSETTO SPORTIVO RIBASSATO AMG
  • SPECCHI RETROVISORI RIPIEGABILI ELETTRICAMENTE
  • CERCHI IN LEGA DA 19″ AMG MULTIRAZZE
  • IMPIANTO DI CHUSURA COMFORT

Storia della Mercedes AMG GT R

La A 45 AMG 4Matic è la versione più potente della media Mercedes: con il suo quattro cilindri 2.0 da 360 CV e la trazione integrale si guida come un’autentica sportiva.

Anche nei suoi allestimenti più “normali”, la Mercedes A45 AMG si presenta bassa, larga e filante. In una parola: grintosa. Per chi ama la guida davvero sportiva, però, all’appello mancava ancora una versione specifica: lacuna colmata oggi con questa A 45 AMG 4Matic, preparata (e “firmata”) dal reparto sportivo che dal 1999 è entrato a far parte della casa tedesca.

Leggendo le caratteristiche tecniche del nuovo quattro cilindri della Mercedes A 45 AMG 4Matic (assemblato artigianalmente, come tutti i motori AMG esibisce una targhetta con la firma del tecnico addetto al suo montaggio) ci si rende conto che rappresenta un concentrato di tecnologia. Dotato di turbocompressore di tipo twin scroll, per migliorare la risposta ai bassissimi regimi, è a iniezione diretta di benzina con iniettori piezoelettrici collocati al centro delle quattro camere di scoppio. Il basamento è interamente in alluminio, l’albero motore e i pistoni in acciaio fucinato. Al 2.0 è abbinato il cambio a doppia frizione Speedshift DCT a sette rapporti, con tre programmi di marcia (manuale, sport e controlled efficiency), la doppietta automatica in scalata e la modalità Race Start, cioè la funzione di launch control in fase di accelerazione.

Per facilitare il controllo della macchina e renderla più sicura ed efficace, la Mercedes A45 AMG è stata dotata della trazione integrale 4Matic, abbinata a un Esp a tre livelli. Anche il comparto sospensioni (avantreno MacPherson e retrotreno a quattro bracci oscillanti) è stato completamente rivisto e irrigidito; l’impianto frenante (davvero efficace, in ogni condizione) è stato potenziato con dischi autoventilanti e forati, e la taratura dello sterzo è stata resa più sportiva (con una servoassistenza che cambia al variare della velocità).

All’esterno la Mercedes A 45 AMG 4Matic appare cattiva, ma non tanto da risultare eccessivamente vistosa. A distinguerla dalle altre versioni ci sono la mascherina con i due listelli cromati più vicini tra loro, il paraurti con le prese d’aria più grandi, i cerchi a doppie razze AMG, le minigonne laterali in grigio titanio opaco, le (finte) feritoie verticali di sfogo dell’aria nel paraurti posteriore e i due terminali rettangolari e cromati. Anche gli interni non cambiano molto: l’intonazione più sportive è data dai sedili molto avvolgenti, dalla plancia con finiture tipo carbonio e dalle cinture di sicurezza rosse.

Ma è su strada, o meglio in pista, che la Mercedes A 45 AMG 4Matic dà il massimo. Già al momento dell’avviamento si capisce di che pasta è fatta la belva tedesca. Il motore risponde prontamente, ma sa anche essere omogeneo e pure silenzioso.  Appena si preme con più decisione sul pedale dell’acceleratore, però, l’auto schizza in avanti come un razzo e il rumore allo scarico si fa davvero cattivo, con scoppi in rilascio che fanno tanto macchina da corsa. In curva la tenuta di strada è elevata quanto la sensazione di sicurezza che riesce a trasmettere, e anche sollecitando la macchina in pista non ci si accorge più di tanto dello smistamento della coppia sulle quattro ruote e dell’intervento dell’Esp. Il cambio automatico Speedshift DCT con levette al volante, messo a punto dalla AMG, scala abbastanza in fretta e la macchina riprende velocità rapidamente.

Informazioni di Contatto

Sei interessato a questo veicolo? Richiedi informazioni.

Il tuo nome (*)
La tua email (*)
Veicolo di interesse(*)
Il tuo messaggio

(*) campi obbligatori