• Via Giuseppe Ugolini 11, 20125 Milano
  • +39 02.49.750.340

Dodge Viper SRT

anno 2014
Our Price
€114 000

Dodge Viper SRT

Dodge Viper SRT

Dati Principali

Marca Dodge
Modello Viper

CARROZZERIA

Carrozzeria Coupè
Numero porte 2
Numero posti 2

MOTORE

Motore V 10
Potenza max/regime 477 KW (649 CV)
Cambio Manuale
Marce 6

Descrizione

  • INTERNI IN PELLE NERA
  • CONTROLLO ELETTRONICO DI STABILITA’
  • DIFFERENZIALE AUTOBLOCCANTE
  • KEYLESS GO
  • NAVIGATORE SATELLITARE
  • COMPUTER DI BORDO
  • 8.4″ TOUCH SCREEN DISPLAY
  • PRESA USB, AUX, SD
  • GOMME SEMISLICK
  • CERCHI 18″ ANTERIORI,  19″ POSTERIORI IN ALLUMINIO
  • CONTROLLO ELETTRONICO PRESSIONE PNEUMATICI
  • VOICE COMMAND CON BLUETOOTH
  • PINZE FRENO NERE
  • SERBATOIO MAGGIORATO

Storia della Dodge Viper

La Dodge Viper è un’autovettura sportiva statunitense, prodotta dal gruppo Chrysler a marchio Dodge a partire dal 1992.

Dal suo debutto è stata prodotta in quattro generazioni (due serie distinte con due aggiornamenti ciascuna) fino al 2010.

Nel 2012 ha debuttato la terza serie (quinta generazione), e viene commercializzata a marchio SRT.

In alcuni mercati europei la vettura è stata commercializzata a marchio Chrysler.

La Viper venne sviluppata come interpretazione moderna delle muscle car. Secondo alcuni, la fonte d’ispirazione che portò alla realizzazione di questa vettura può essere trovata nella AC Cobra, progettata da Carroll Shelby con la sua Shelby-American, una piccola vettura sportiva; la versione finale della Viper è però troppo grande e potente per poter immaginare un collegamento tra le due auto.

Anche se Shelby venne coinvolto nella realizzazione della Viper, molti videro nelle voci che davano la Viper sviluppata dalla Cobra una mera operazione di marketing.

Il primo prototipo fu testato nel dicembre del 1989 e il debutto avvenne nel 1991 quando tre Viper furono utilizzate nel ruolo di pace car nella 500 miglia di Indianapolis.

Motore in alluminio 8,4 L V10 con potenza nominale di 640 cavalli (477 kW, 649 PS) e 600 lb⋅ft (813 N⋅m), cambio manuale a sei rapporti Tremec TR6060 con rapporto di trasmissione finale 3,55, miglioramento del 50 percento della rigidità torsionale rispetto al precedente modello, controllo elettronico della stabilità, controllo della trazione, sistema frenante antibloccaggio a 4 canali (ABS), rivestimento in fibra di carbonio e alluminio con coefficiente di resistenza di .364 (Cd), pneumatici Pirelli P Zero Z, freni Brembo a 4 pistoni con fisso pinze in alluminio con rotore di diametro 355x32mm ventilato, posizione di seduta inferiore di 20 mm, quadro strumenti personalizzabile a colori da 7 pollici, Uconnect RA3 o RA4 Accesso al sistema di connettività di bordo con SiriusXM Travel Link opzionale, sistema audio Harman Kardon, proiettore bi-xeno fari con diodi luminosi bianchi (LED) luci di marcia diurna e indicatori di direzione a LED, fari posteriori a LED con illuminazione stop-and-turn integrata e lente effetto serpente, ruota “Rattler” in alluminio forgiato a cinque razze completamente lucidata (standard), completamente dipinto Hyper Finiture nere lucide nere o completamente verniciate.

La velocità massima della Viper SRT è di 208 mph (332 km / h) e ha un tempo di 0-60 mph di 3,50 secondi. Sarà il primo a presentare il terzo logo di Viper, soprannominato “Stryker”.

Nell’ottobre 2015, Fiat Chrysler ha annunciato che la Viper avrebbe terminato la produzione nel 2017.

Inizialmente, Fiat Chrysler ha citato le scarse vendite come motivo per interrompere la Viper; tuttavia, altre fonti hanno dichiarato che l’auto verrà interrotta perché la Viper non sarà in grado di soddisfare la FMVSS 226, che richiederà air bag a tendina laterale.

A luglio 2017, Fiat Chrysler ha annunciato che chiuderà definitivamente il Conner Assembly Plant il 31 agosto 2017, diventando così un’automobile che i collezionisti di tutto il mondo richiederanno sempre di più.

Informazioni di Contatto

Sei interessato a questo veicolo? Richiedi informazioni.

Il tuo nome (*)
La tua email (*)
Veicolo di interesse(*)
Il tuo messaggio

(*) campi obbligatori