• Via Giuseppe Ugolini 11, 20125 Milano
  • +39 02.49.750.340

Alfa Romeo Spider Osso di Seppia

anno 1968
Our Price
€59 000

Alfa Romeo Spider Osso di Seppia

Alfa Romeo Spider Osso di Seppia

Dati principali

Marca Alfa Romeo
Modello Spider

CARROZZERIA

Carrozzeria Cabrio
Numero porte 2
Numero posti 2
Colore originale Rosso

MOTORE

Motore 4 cilindri 
Cilindrata 1.750
Alimentazione Benzina
Potenza max/regime 84 KW (114 CV)
Trazione Posteriore
Cambio Manuale
Omologazione antinquin.

Descrizione

  • ALFA ROMEO SPIDER VELOCE “OSSO DI SEPPIA” ANNO 1968
  • ESTERNO: ROSSO
  • INTERNO: PELLE NERA
  • 1750 CC
  • SWISS DELIVERED
  • COMPLETAMENTE RESTAURATA MECCANICAMENTE: MOTORE, CAMBIO, DIFFERENZIALE REVISIONATI COMPLETAMENTE
  • SOSPENSIONI E FRENI NUOVI
  • GOMME NUOVE
  • LAVORI ESEGUITI A REGOLA D’ARTE, AUTO VERAMENTE PERFETTA

Alfa Romeo Spider Osso di Seppia

L’Alfa Duetto è uno dei modelli Spider più longevi prodotti dalla casa di Arese: dal debutto nel 1966 è rimasta in produzione fino al 1994. L’Alfa Duetto è un modello spider prodotto dalla Alfa Romeo in quattro serie (e poco più di 124.000 esemplari) dal 1966 al 1994. Il nome ufficiale è Alfa Romeo Giulia Spider mentre l’appellativo ‘Duetto’ con cui l’auto è conosciuta presso il pubblico e gli appassionati venne scelto tramite un concorso. I partecipanti al concorso, in realtà, avevano votato principalmente per ‘Pininfarina’ e ‘Pinin’, in omaggio al grande imprenditore scomparso nello stesso anno del debutto della Spider, peraltro progettata dalla sua azienda. Ad ogni modo, una giuria apposita considerò ‘Duetto’ la scelta più appropriata per sintetizzare al meglio lo spirito della nuova Alfa. Il nome verrà poi cancellato per via dell’omonimia con una merendina prodotta dalla Pavesi a partire dal 1965; l’azienda alimentare vincerà poi il contenzioso legale costringendo l’Alfa a rinunciare ufficialmente alla denominazione ‘Duetto’. A consacrare il successo internazionale di questo storico modello Alfa ha contribuito anche l’ampio utilizzo da parte dell’industria cinematografica: la Giulia Spider Duetto, infatti, è comparsa in numerosi film di successo e il ‘battesimo’ di fuoco arrivò nel 1967, quando l’auto fece la sua comparsa nel film ‘Il Laureato‘ con Anne Bancroft e Dustin Hoffmann. L’Alfa Duetto Osso di seppia Come detto, l’Alfa Giulia Spider vede la luce nel 1966. Progettata da Aldo Brovarone e Franco Martinengo, la prima serie (prodotta tra il 1966 ed il 1969) è quella che viene anche chiamata ‘Osso di Seppia‘ per via della forma della carrozzeria con frontale e coda arrotondati e le fiancate convesse. Per quanto concerne la meccanica, venne utilizzato lo stesso pianale dell’Alfa Giulia – in produzione dal 1962 e protagonista di un grande successo commerciale – con il passo accorciato. La prima serie viene prodotta in tre diversi allestimenti. Il primo, in ordine di tempo, è l’Alfa Romeo 1600 Spider Duetto. Si tratta di una due porte a due posti a trazione posteriore, lunga 4250 mm, larga 1630 mm e alta 1290 mm. Viene sospinta da un motore quattro cilindri in linea da 1570 cc di cilindrata che sviluppa 109 CV a 6000 giri al minuto e raggiunge una velocità massima di circa 185 km/h. Il propulsore è collegato ad una trasmissione manuale a cinque rapporti sincronizzati più retro. Il bagagliaio ha una capacità di 220 litri mentre la capienza del serbatoio è di 46 litri (con 7 di riserva). Nel 1967 ne viene prodotta una versione più potente, la 1750 Spider Veloce. Come si intuisce dalla denominazione, questo allestimento monta un motore da 1779 centimetri cubici di cilindrata, in grado di erogare una potenza di 114 cavalli, parzialmente ‘limitata’ dall’aumento del peso della carrozzeria di ben 50 kg. L’anno successivo venne lanciata anche la 1350 Junior, equipaggiata con lo stesso motore della Giulia 1300 Super da 1.3 litri e 89 cavalli (velocità massima 165 km/h).

Informazioni di Contatto

Sei interessato a questo veicolo? Richiedi informazioni.

Il tuo nome (*)
La tua email (*)
Veicolo di interesse(*)
Il tuo messaggio

(*) campi obbligatori